MENU

PER MOLTI LAVORATORI OGGI L’UFFICIO IN CASA E’ REALTA’
ECCO COME SCEGLIERE LA GIUSTA SCRIVANIA PER CHI LAVORA IN SMARTWORKING

  • 23 Feb 2021
  • r.lucchi
  • 9123 Views
  • 0 Comments

Il titolo di questo articolo probabilmente un anno fa non avrebbe attirato la tua attenzione. 

 

Anzi quasi sicuramente non lo avremmo neppure scritto.

 

Facendo una ricerca sulle statistiche di google abbiamo visto che la parola SCRIVANIA UFFICIO PER SMARTWORKING un anno fa aveva pochissime ricerche sul motore di ricerca.

 

Anche parole di utilizzo corrente come SCRIVANIE PER CASA o SCRIVANIE PER HOME OFFICE avevano un numero di ricerche su internet piuttosto limitato.

 

Poi tutti sappiamo quello che è successo e molte persone hanno dovuto arredare più o meno velocemente un ufficio in casa. 

 

Per capire di più sulle nuove tendenze, abbiamo pensato di porgere delle precise domande ai nostri clienti.

 

Come spesso succede i risultati dei sondaggi non sono mai completamente univoci.

 

Abbiamo visto che molti lavoratori sono contenti di lavorare da casa, altri, dopo una prima fase in cui erano entusiasti, hanno capito che prendere la metro, fare colazione al bar e vedere i colleghi, sono momenti utili e positivi per la propria quotidianità.

 
Anche se considerati routine in realtà consentono di mantenere una sana socialità.



A conferma di ciò, qualche giorno fa ero a colloquio con Claudio un mio consulente software.
Stavamo pianificando un incontro insieme ad un programmatore.
Claudio ha il suo ufficio in casa e per venire nella nostra azienda deve percorrere in macchina circa cinquanta chilometri.
Per cui, siccome toccava a me telefonare ad Alessio il programmatore che doveva partecipare alla riunione, ho detto a Claudio: “Visto che devi fare della strada in più so che Alessio non è proprio contento di incontrare persone in questo momento, perché non facciamo l’incontro in videochiamata su Meet?”
Devo dire che la risposta di Claudio mi ha sorpreso, infatti mi ha detto: “Roberto, se vogliamo fare la videochiamata con Alessio per me ok, ma io preferirei venire in azienda da te perché di lavorare da casa non ne posso più”.
Ho bisogno veramente si uscire e vedere gente.
Aggiungendo anche che il nostro grande tavolo riunione permette un tranquillo distanziamento.


Diciamo che all’inizio della pandemia, si pensava che lo Smartworking sarebbe stato un fenomeno di massa temporaneo e che sarebbe servito esclusivamente a far lavorare le persone in sicurezza per un periodo limitato nel tempo.
Giusto per uscire dal problema.

 

Poi è successo che il problema non è stato superato velocemente e, come spesso succede, quando per cause di forza maggiore abbiamo modo di vedere cose da altre angolature, magari scopriamo che esistono alternative a quello che fino a poco tempo fa sembrava un modo di operare che non si sarebbe mai e poi mai, messo in discussione.

 

Sul potere delle abitudini sono stati scritti diversi libri.
Anche molto interessanti.

 

 

Certo si parlava già di Smartworking anche prima del Covid 19,

ma lo si considerava solamente come un lavoro svolto da responsabili, per chi poteva lavorare in modo autonomo e che aveva come scopo quello di cambiare la mentalità sfatando l’idea che più ore si lavora e meglio.


Oggi si è capito che non è importante la quantità del tempo lavorato quanto il raggiungimento degli obiettivi.

 

Mentre l’esigenza di distanziare le persone, ha portato tutti i governi a raccomandare le direzioni di aziende pubbliche e private di far lavorare il più possibile le persone da casa.


In questo caso non si parla proprio di Smartworking ma di telelavoro.

 

La conseguenza di tutto questo è che molte aziende oggi stanno rivedendo il proprio modello di lavoro e si chiedono:
lo Smartworking (o telelavoro che sia) può essere un’opportunità per migliorare la produttività dei lavoratori ed anche la possibilità  di ridurre i costi fissi?

 

E’ notizia di questi giorni che Unieuro ha delegato ad una società di consulenza la revisione del proprio sistema di lavoro in ufficio.

Il nuovo progetto darà la possibilità a 300 lavoratori dell’azienda di aderire in modo volontario a questo sistema di lavoro che hanno definito Smartworking avanzato.


In pratica i lavoratori interessati al progetto potranno lavorare 45 giorni all’anno in ufficio ed il resto del tempo potranno svolgere la loro attività da qualsiasi luogo.


L’azienda fornirà ai dipendenti un Kit gratuito con tutto il necessario per lavorare da casa.


arredamento-ufficio-in-casa

Quindi che tu sia pro o contro allo Smartworking, è prevedibile che molte persone in futuro lavoreranno totalmente o parzialmente dalla propria abitazione e per questo una postazione di lavoro con scrivania da casa, cassettiera, armadi per l’archivizione ed una sedia per ufficio di qualità,  dovrà trovare spazio in un numero crescente di abitazioni.

 

Magari questa nuova tendenza influirà anche sulla progettazione delle future case, prevedendo  anche l’angolo ufficio.

 

Noi di Linekit siamo specialisti nella progettazione e nella produzione di mobili ed arredo per ufficio.


La nuova tendenza, il lavoro da casa, non ci poteva lasciare indifferenti, per cui abbiamo raccolto in uno specifico catalogo un insieme di proposte di arredo per ufficio specifici per la casa.

 

Posti di lavoro professionali, visto che in situazioni di emergenza si può fare tutto, ma quando l’eccezione diventa la regola è necessario fare scelte diverse.

 

Se si lavorano diverse ore in un giorno da casa è necessario farlo nel migliore dei modi.

 

Nel sondaggio che abbiamo eseguito tra gli Smartworker abbiamo elaborato una serie di domande inerenti alle problematiche che hanno i lavoratori ed abbiamo cercato le giuste soluzioni.

 

Ecco l’elenco dei punti critici individuati:

– Ho uno spazio limitato e vorrei una scrivania dal design minimal, magari total white.

– Non ho ne tempo ne voglia di montare la scrivania.

– Cerco una soluzione di arredo ufficio dal prezzo competitivo con un design e colori moderni.

– Non ho molto spazio e cerco una scrivania ribaltabile da poter utilizzare e poi poterla riporre in un piccolo spazio.

– Ho veramente poco  spazio e mi occorre una mini scrivania.

– Sono molto esigente e voglio un prodotto di design, le soluzioni “da mercatone” non fanno per me.

– Sono tecnologico e mi piacciono prodotti innovativi ed utili al mio benessere personale.

– Sto seduto molte ore davanti al computer e cerco una super sedia.

arredamento ufficio in casa

Da specialisti vogliamo dare utili consigli ai nostri clienti.

 

Per questo abbiamo elaborato una vera e propria guida per chi vuole arredare un ufficio in casa.
La puoi leggere cliccando qui.

 

Dopo aver letto la guida avrai chiaro i prossimi passi.

 

Ti consiglio di sfogliare il nostro catalogo digitale e scoprire come creare un ufficio in casa.

 

Vai al catalogo

Perché acquistare Online

Consegna rapida

In 8/15 giorni

Montaggio Semplice

Veloce e intuitivo

Acquisto diretto dal produttore

I migliori arredi senza costi di intermediari

#ThisIsFlain
Apri chat
1
💬Ciao, hai bisogno di aiuto?
Ciao👋. Come possiamo aiutarti?
Powered by

Prendi il BONUS e arreda il tuo ufficio in casa in poche mosse