MENU

Il rendimento in ufficio

  • 21 Nov 2011
  • admin
  • 9123 Views
  • 0 Comments

L’uomo al contrario di una macchina, non può fornire lo stesso rendimento per molto tempo
Per motivi biologici, il rendimento, varia molto durante la giornata. Il massimo lo si raggiunge in mattinata, dopo mezzogiorno, la curva di rendimento cala, per ritornare a crescere con un altro picco nel pomeriggio, infine diminuisce nuovamente a fine giornata.

 

È consigliabile quindi prevedere dei periodi di pausa, molte pause corte sono più efficaci rispetto a pause prolungate. E’ utile dare autonomia nella pianificazione dei break.
Con 6 pause aggiuntive di 3 minuti ciascuna, il rendimento della giornata di lavoro può crescere dell’11%.
Inoltre i lavori monotoni, devono essere svolti per brevi periodi ed alternati con altre mansioni.
Per ottenere il massimo dei risultati, le pause devono offrire la possibilità di contatti sociali, questi dovrebbero avvenire in spazi studiati ad hoc, con attenzione alla creazione sia architettonica, colori e luci.

Perché acquistare Online

Consegna rapida

In 8/15 giorni

Montaggio Semplice

Veloce e intuitivo

Acquisto diretto dal produttore

I migliori arredi senza costi di intermediari

#ThisIsFlain
Apri chat
1
💬Ciao, hai bisogno di aiuto?
Ciao👋. Come possiamo aiutarti?
Powered by

Ho letto l'informativa privacy e acconsento alla memorizzazione della mia mail nel vostro archivio.

Vuoi scoprire come arredare il tuo ufficio
senza consultare un architetto ?

Dopo aver letto la guida saprai:

 

1

quale tipologia di arredo si adatta maggiormente alle tue esigenze

 

2

quale cifra dovrai investire e a chi

rivolgerti per fare un buon lavoro.

 

3

dove posizionare la scrivania.

 

4

quali arredi saranno indispensabili

per ogni postazione di lavoro.

 

5

determinare un ambiente

con una buona acustica, una giusta

temperatura ed una illuminazione corretta.

GRAZIE

abbiamo inviato

la guida alla tua e-mail!